Home 2020-09-25T11:17:34+00:00

La Dottoressa Laura Bertelè riceve presso il Centro Gino Rigamonti – Fondazione Apostolo, via San Marcellino 25 Merate (LC) e a Milano in via Privata Maria Teresa 11.
Per appuntamenti telefonare a:
tel. 039-9920076 – cell. 339-1430851
mail laurabertele@fondazioneapostolo.it

QUI SOTTO TROVATE IL RIASSUNTO PER ACCEDERE A TUTTE LE SEZIONI DI VOSTRO INTERESSE DEL METODO BERTELE’

Cliccare sulle parole sottolineate per approfondire l’argomento

Il metodo Bertelè è un metodo molto complesso di diagnosi, prevenzione e cura di problemi posturali.

La dottoressa Bertelè, unica vera erede di Françoise Mézières, è il solo medico formata con lei e che ha poi insegnato al suo fianco per anni.

Il metodo Mézières presuppone un’ottima conoscenza del sistema muscolo-scheletrico infatti è ancora oggi il miglior metodo di cura manuale.

Si può vedere COME NASCE il metodo Bertelè, CHE COSA E’ e l’importanza fondamentale che ha lESAME OBIETTIVO, dove vengono evidenziate le problematiche posturali e muscolari e, di conseguenza, viene data un’indicazione per migliorare la SALUTE con il metodo Bertelè, consistenti in sedute sempre e solo manuali, con lo scopo principale di riequilibrare la muscolatura soprattutto con l’allungamento dei muscoli più contratti e in modo da equilibrare agonisti e antagonisti.

I risultati migliori si ottengono quando l’esecuzione pratica, che non è un semplice massaggio, ma un preciso lavoro di stretching, può essere eseguita da due o più persone, perché diventa molto più facile riequilibrare forze contrapposte ed evitare compensazioni.

L’utilizzo del metodo Mézières è di grande utilità per tutti i problemi muscolari in pazienti con patologie ortopediche e neurologiche, ma può essere altrettanto utile nella prevenzione e nel riequilibrio muscolare di atleti di tutte le attività sportive o anche di chi è interessato a un maggior benessere corporeo (PER CHI E’ INDICATO).

Il primo importante risultato sportivo riguarda: SALVATORE MOLINA CALCIATORE. Un filmato per vedere come dopo sette mesi di cure con quaranta trattamenti fatti da Laura Bertelè, aiutata da almeno quattro suoi collaboratori, è stato possibile che un atleta che era stato fermo per un anno intero soltanto per problemi muscolari, abbia potuto, dopo le cure, giocare tutte le partite del campionato di serie B dell’anno.

Il secondo risultato riguarda la corretta previsione di Laura Bertelè che l’aumento di cinque chili di muscoli delle cosce di DYBALA avrebbero potuto esporlo a infortuni muscolari, ipotesi puntualmente verificatasi nei tre episodi illustrati.

Rispetto a Françoise Mézières, Laura Bertelè ha ampliato l’utilizzo del metodo che è, infatti, rivolto a persone di tutte le età; inoltre come ortopedica, fisiatra e psicologa ha iniziato collaborazioni con altri specialisti, perché si è resa conto che il sistema muscolare è in relazione in modo complesso con la psicologia, l’immunologia, l’oculistica, l’audiologia, l’ortodonzia e la rete PNEI (psiconeuroendoimmunologia). È nato un lavoro molto proficuo; sono state realizzate in giovani con la scoliosi ricerche di grandissimo interesse i cui risultati sono visibili in DINAMICA 7 e altre in corso riguardanti le relazioni fra sistema immunitario e scoliosi.

La FORMAZIONE, dura tre anni ed è la stessa per tutti e riguarda il lavoro manuale. Si può vedere CHI E’ RIVOLTA:

  • Medici, soprattutto ortopedici e fisiatri, che si occupano della persona nella sua complessità.
  • Operatori della salute che trattano pazienti con diverse patologie con il metodo Bertelè manuale. Nel caso in cui il trattamento venga fatto a più mani, cioè da più persone formate al metodo, un operatore della salute farà da capostudio e sarà responsabile della seduta.
  • Armonizzatori muscolari che trattano persone che sono interessate al proprio benessere e al riequilibrio del sistema muscolare, quindi atleti, danzatori, musicisti.

In SCUOLA è esposto in dettaglio il percorso formativo.

Alla fine dei tre anni di corso viene rilasciato il diploma di formazione al metodo Bertelè che per gli armonizzatori muscolari ha valore europeo secondo la legge 4 del 2013.

Vengono effettuate da diversi anni le SETTIMANE INTENSIVE presso il centro di Merate o in località di villeggiatura. Sono circa una decina e prevedono sedute giornaliere per ogni paziente dal lunedì al venerdì effettuate da almeno tre bertelisti scelti in base al tipo di patologia del paziente.

Da più di sei anni la dottoressa Bertelè partecipa con il marito e il figlio a un progetto che ha la finalità di riuscire ad analizzare i muscoli, in particolare dei giovani e giovanissimi atleti, così da valutarne le caratteristiche fisiologiche, in particolare l’elasticità. Questa ricerca è stata intitolata SFIDE TECNOLOGICHE e sono stati depositati dal 2013 al 2019 cinque BREVETTI.

Laura Bertelè ha scritto diversi libri inerenti il proprio metodo: vedere BIBLIOGRAFIA.

Per informazioni su come arrivare clicca su FONDAZIONE APOSTOLO.

Per informazioni sulla Società Scientifica metodo Bertelè clicca su SOSMEB (Società scientifica Metodo Bertelè).